Cisl Scuola Sondrio News

LA DONNA NELL’ETA’ ANZIANA

Scritto da: Caelli Dario

20 Aprile 2023

Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia
e ha detto non c’è niente da vedere sapeva che non era vero.
La fine di un viaggio è solo l’inizio di un altro.
Bisogna vedere quel che non si è visto,
veder di nuovo quel che si è già visto.
Bisogna ritornare sui passi già dati, per ripeterli
e per tracciarvi a fianco nuovi cammini.
Bisogna ricominciare il viaggio sempre.

J. Saramago

Il convegno organizzato dalla CISL Pensionati Sondrio ha affrontato il tema della vecchiaia che è spesso vista come qualcosa di omogeneo e compatto; in realtà essa non è così… Possiamo dire che la vecchiaia non è  sempre uguale, ma possono coesistere diverse vecchiaie anche per la stessa donna. L’ invecchiamento può  essere multidimensionale e multidirezionale. 

Felici?
Fortunati? 

Dipende dalle giornate?

Bisognerebbe essere liberi di invecchiare
e scoprire la propria unicità.

In altre culture invecchiare vuole dire essere fuori dalla vita, ma anche noi viviamo in una società dove sei dentro la vita solo se sei ancora attivo e competitivo.

Se sei sul pezzo sei dentro la vita!

La vecchia non è  valutata per quello che è,
ma per quello che non è.

Nessuno capisce esattamente quando inizia la vecchiaia…
è  un dato soggettivo ed anche il suo inizio
dipende da tanti fattori biologici e comportamentali.

La prima fase può  essere vissuta
in tanti modi diversi
soprattutto come una ripartenza.

Il pianto e la tristezza sono gli umori
che accompagnano anche l’inizio di un nuovo viaggio.

Nella vecchiaia è importante il desiderio di circolarità, il riconoscere il percorso che si è fatto. Questo percorso si realizza attraverso il ricordare, l’andare indietro nel tempo. Si riscoprono gli eventi e tutto serve a dare valore e senso alla vita, ma senza coltivare rimpianti. La vecchiaia è  un tenere insieme le esperienze, le gioie e le paure vissute.

C’è  un cambio del ruolo all’interno della famiglia, ci possono essere lutti importanti, ma anche altri tipi di perdite che determinano un senso di paura di essere lasciati da soli, una sensazione di fragilità e di spaesamento con il rischio della vecchiaia è  di concentrarsi sulle perdite.

Il tempo dei guadagni

Il vivere qui ed ora, la libertà,  la saggezza, imparare a volersi bene, la sicurezza, il tempo libero e la qualità del tempo libero, diventare più  selettivi e capaci di lasciare andare, imparare a dare importanza alle cose che contano.

Invecchiare può  essere un tempo di guadagni interessante se ci pensiamo come persone che hanno ancora molto tempo da passare e vivere avendo  meno bisogno di conferme da parte delle persone esterne .

L’imperfezione

Acquisizione del tempo dell’imperfezione,  si può  elogiare la lentezza e apprezzare con la calma le cose che si fanno

È necessario abituarsi al tempo regalato e lentezza ma permette di sentire di più  se stessi ed apprezzare le cose.

Per apprezzare queste cose sono necessarie 3 cose: curiosità,  intelligenza emotiva ed ironia

Morte e lutto

Per lavorare sul lutto può essere utile leggere il libro di Recalcati “ la luce delle stelle morte”, è  un’ opera di trasformazione e di elaborazione.

Un lutto è superato quando la memoria di quella persona è generatrice di energia e gioia e i ricordi non sono più  nostalgici.

La nostalgia protagonista prolunga il lutto

Nostalgia e gratitudine: risorsa psichica di rinnovamento, ritrova in certi dettagli la forza per reagire con più  vitalità nel presente

Invecchiamento : punti di vista

Se noi consideriamo l’età biologica possiamo valutare l’Invecchiamento utilizzando diversi parametri:

  1. Età psicologica che è  l’età  che una persona sente di avere in base alle relazioni, alle attività che riesce a svolgere gestire dentro la sua rete sociale.
  2. Età  sociale
  3. Età  funzionale: chi è  socialmente attivo

Quando ci si sente vecchi?

Quando non ci sentiamo più  autonomi, quando non ti danno del lei,  quando gli altri ci fanno sentire vecchi, percepiamo che il tempo scorre, quando abbiamo consapevolezza dell’invecchiamento cognitivo.

Declinano le abilità fluide ed aumentano le abilità cristallizzate e le  emozioni. L’anziano diventa professionista delle emozioni.

Ti potrebbero interessare

ORGANICO PERSONALE ATA

ORGANICO PERSONALE ATA

Pubblicato nella giornata dell'8 maggio 2024 l'organico del personale ATA. Da una prima analisi riusciamo a stabilire...

Archivio

Scegli la categoria
Scegli la data